Fermiamo l’oscuramento di twitter in Turchia. #TurkeyblockedTwitter

Fermiamo l’oscuramento di twitter in Turchia. #TurkeyblockedTwitter
Share Button

Nella notte del 20 marzo 2014 l’autorità delle telecomunicazioni turca ha bloccato l’accesso a twitter in Turchia dopo la frase “Estirperemo Twitter” che il premier turco Recep Tayyp Erdogan, aveva detto qualche giorno fa. 
Un fatto gravissimo, senza precedenti nel paese, che come per tanti altri eventi nel mondo può essere considerato un precedente sempre pericoloso.

Questa censura è inaccettabile per tutta la comunità internazionale ed i cittadini che vogliono salvaguardare la libertà di espressione anche online.

Questo è un precedente pericoloso, contro il quale dobbiamo unirci tutti, per sostenere i turchi  nella loro lotta contro questa assurda decisione.

Erdogan ci ripensi e rimuova la censura messa in atto contro Twitter e i social networ nel paese. Sosteniamo i turchi nella loro libertà di decidere ed essere informati, contro la censura loro malgrado imposta!

Intanto vi ricordo sempre che è possibile cambiare i DNS del proprio computer per accedere ai siti oscurati (vale anche per noi italiani, purtroppo non funziona con le Vodafone Station).

Se non sai dove trovare dei server DNS validi e veloci,  puoi utilizzare uno dei server DNS di Google oppure di OpenDNS.

Google DNS (CONSIGLIATI)

Server DNS preferito: 8.8.8.8
Server DNS alternativo: 8.8.4.4

OpenDNS

Server DNS preferito: 208.67.222.222
Server DNS alternativo: 208.67.220.220

Aggiornamento 23 marzo 2014, ore 14.11 – Il presidente turco Abdullah Gul ha annunciato che il blocco di Twitter, che ha sollevato tante critiche nel Paese e all’estero, sarà presto eliminato.

“Penso che il problema sarà risolto al più presto: questa è una situazione spiacevole per un paese sviluppato come la Turchia, che è attore regionale di peso, e nei negoziati con l’Ue. […] Non è giuridicamente possibile chiudere Internet e tali siti.”

Share Button
468